top of page

AROMATERAPIA NELLE STRUTTURE PER ANZIANI

Esperienza di un Laboratorio con gli Oli Essenziali presso una Residenza per Anziani a Rimini





L'idea di questo Laboratorio olfattivo nasce dalla mia passione per gli Oli Essenziali e i loro infiniti e comprovati effetti benefici sulla persona... per cui appena viene richiesta la mia presenza professionale e umana loro sono con me!


Lo spunto scientifico nasce da questo studio dal titolo "Effetto dell'aromaterapia sui pazienti con malattia di Alzheimer" e questo è il link per leggere lo studio:


In breve quanto segue è tratto dallo studio:

Obiettivo: Recentemente è venuta alla ribalta l'importanza delle terapie non farmacologiche per la demenza. Nel presente studio, abbiamo esaminato gli effetti curativi dell'aromaterapia nella demenza in 28 anziani, 17 dei quali avevano il morbo di Alzheimer (AD).

Metodi: Dopo un periodo di controllo di 28 giorni, l'aromaterapia è stata eseguita nei successivi 28 giorni, con un periodo di wash out di altri 28 giorni. L'aromaterapia consisteva nell'uso di oli essenziali di rosmarino e limone al mattino, e di lavanda e arancia alla sera .

Risultati: tutti i pazienti hanno mostrato un miglioramento significativo nell'orientamento personale correlato alla funzione cognitiva.

Conclusioni: In conclusione, abbiamo trovato l'aromaterapia un'efficace terapia non farmacologica per la demenza. L’aromaterapia può avere qualche potenziale per migliorare la funzione cognitiva, specialmente nei pazienti con AD.


E così insieme ad Erika, coordinatrice del progetto presso una Casa di Riposo a Rimini, abbiamo programmato 3 incontri settimanali mattutini di un'ora circa, dove han preso parte una quindicina di ospiti della Casa, che hanno messo in moto il loro naso e hanno prestato una vivace e partecipata attenzione.

Alcuni ospiti avevano deficit a vari livelli, cognitivi, di coordinazione motoria, sensoriale... ma erano aiutati e assistiti nel lavoro da alcuni operatori, e tutti hanno fornito un feedback all'esperienza, con grande gioia, entusiasmo e gratitudine.


Al primo incontro ho portato come materiale botanico Rosmarino e Limone che gli ospiti hanno potuto toccare e annusare per poi consegnare ad ognuno le moillettes con i due diversi oli essenziali in olfazione diretta; abbiamo guidato e accompagnato questo delicato lavoro, in sicurezza e presenza, per cogliere ogni minima risposta o effetto sia positivo che negativo.

Al secono incontro abbiamo esplorato olfattivamente l'Arancia e fiori di Lavanda, e al terzo incontro abbiamo preparato due spray ambientali da diffondere nell'aria e nelle camere con le due rispettive miscele e diverse indicazioni d'uso.




Diversi i risvolti anche inaspettati di questa esperienza:

  • l'impatto positivo oltre che per gli ospiti partecipanti, anche per gli operatori o i parenti che transitavano nella sala ricca di aromi

  • gli aromi hanno mobilitato e attivato risposte in persone che apparivano all'inizio passive, attraverso una inaspettata interazione verbale, o un accenno di applauso con le mani ormai ferme e disabili, o ancora la risposta fisica ed emozionale all'esperienza olfattiva così ravvicinata, con sguardi luminosi, o recupero di memorie e ricordi, o ancora con richiami a colori o altre esperienze sensoriali vissute o evocate dall'aroma

  • la gioia di ritrovarci all'incontro successivo e vedere che N. aveva serbato le moillettes nella custodia del telefonino, ancora odoranti, per preservare e custodire questa esperienza

  • C. da tre annni in seguito ad una patologia neurologica aveva perso l'olfatto completamente e sorpresa... fin dal primo incontro ha iniziato a percepire l'aroma di limone e al secondo incontro l'arancio dolce; durante i giorni a seguire gli operatori avevano continuato a stimolare l'olfatto di C. con l'olio essenziale di Limone, su mio suggerimento, per attuare quella che viene definita "riabilitazione olfattiva" (pratica piuttosto in auge negli ultimi anni in seguito ad anosmie, disosmie e cacosmie da virus). Al terzo incontro si era attivato l'olfatto tanto che è dovuta uscire all'aria aperta per l'inaspettato impatto sensoriale vissuto! Non immaginate la gioia nel vedere della luce nel tunnel buio dell'anosmia!


Auspico che il lavoro con gli oli essenziali di qualità, e guidato da personale esperto possa "addestrare" altri operatori in struttura a usarli e che si coinvolga tutte le figure sanitarie e di supporto per elaborare un piano rieducativo e terapeutico sia individuale che di gruppo.


L'aromaterapia nelle sue diverse sfaccettature e modalità di utilizzo è veramente una grande risorsa nelle Cure complementari e integrative, perchè oltre alla comprovata efficacia abbina il "piacere sensoriale" nel suo utilizzo, che ovviamente scatena nel corpo le famose endorfine, così da avere PIACERE NEL PRENDERSI CURA!!!



Eccomi con uno degli Spray preparato!


Quando sono uscita dall'ambito sanitario per dedicarmi alla cura della persona attraverso altri strumenti, sognavo di poter rientrare in ambito sanitario portando innovazione...

grata di poter portare in diverse realtà sul territorio queste magiche Creature di Luce che sono gli Oli essenziali!

Inoltre con i corsi personalizzati che propongo, si creano percorsi adeguati alle diverse necessità di utenti singoli o gruppi, sia privati che professionali.


Auspico che tutte le figure professionali sanitarie si aprano e accrescano la conoscenza su questo mondo per sè stessi e per gli utenti... io sono a disposizione!



Un caro saluto

Sabrina

190 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentários


bottom of page