Myrrha (Commiphora Myrrha) 2 grado

Etiopia

Fragranza: acre, dolciastro con note pungenti e amarognole

MIRRA ETIOPIA 2^grado 25g

€5.00Prezzo
  • Famosa fin dall'antichità per le sue proprietà antisettiche ed antibatteriche, trae il suo nome dall'arabo "murr" che significa amaro dal tono acre che sprigiona. E' prodotta spontaneamente dalle ferite della corteccia di questa pianta, presente nei bassopiani a sud-est dell'Etiopia, tra i 250 ei 1.300 mt s.l.m.. Allontana zanzare e purifica gli ambienti. Nella medicina tradizionale è impiegata come rimedio contro le affezioni delle vie respiratorie,anticatarrale, antisettico del cavo orale; micosi intestinali e del cavo orale senza alterare la flora, afte, mal di gola. Ottimo cicatrizzante, neurotonico. Ha un profumo terroso, acre, pungente, sottile che penetra nell'intimo e porta ad una interiorizzazione ad ampio respiro. La Mirra è Femmina, è energia femminile, è Terra,è lo Yin. Usata fin dai tempi antichi dalle donne per rendersi sensuali e prepararsi al matrimonio. Considerata l'essenza delle Dee. Utile per chi ha un cattivo rapporto con il proprio corpo, per chi soffre di turbamenti e agitazione interiore, problemi di concentrazione; utile anche a chi soffre sempre il freddo. Miscelato con l'incenso (yang) diamo vita ad una miscela con effetto riequilibrante, armonizzante, adatta alla meditazione e per trattamenti energetici come reiki e massaggi; adatta anche ai rapporti di coppia in quanto unisce in sè le due polarità; adatta per armonizzare anche luoghi pubblici. Armonizza il mondo spirituale, materiale e animico. Dona forza, equilibrio, ottimismo, mantiene centrato il Sè che è in balia di agitazione e rabbia, placa i turbinii emozionali donando quiete interiore. Per meditazione, protezione, guarigione, benedizione.

© Vivi Armonico s.a.s.

di Grandoni Sabrina

via Trombetti n°2

47042 Cesenatico (FC)

mail: viviarmonico@gmail.com

cell. '+39 - 328-8255168

cell. +39 - 347-8364839

Iscritto al registro imprese della CCIAA di Forlì

P.I. 04246430401

Iscriviti alla News Letter